Vai al contenuto

9 cose interessanti da vedere in Kirghizistan

In questo articolo parlo di alcune delle cose più interessanti da fare e da vedere in Kirghizistan, uno dei paesi più affascinanti in Asia Centrale.

Dopo aver passato alcuni giorni in Kazakistan, ho dedicato la seconda parte del mio viaggio in Asia Centrale al Kirghizistan attraversando il confine tra i due paesi a Karkara.
Il Kirghizistan è una di quelle nazioni di cui non si sente mai parlare ma che ha veramente molto da offrire a chi ama il turismo eco friendly. E’ la meta ideale per gli amanti della natura e soprattutto per chi ama la montagna e fare trekking.

Quali sono alcune cose fa vedere in Kirghizistan? Ecco qualche suggerimento

Cosa vedere in Kirghizistan

San-Tash

San Tash Kyrgyzstan

A 20 km dal confine con il Kazakistan si trova San Tash un sito archeologico abbastanza famoso nel paese. Ci sono molte leggende associate a questo luogo. Secondo una di queste il grande mucchio di migliaia di rocce risale all’epoca di Timurid. Durante il viaggio verso un’invasione della Cina ai soldati fu detto di raccogliere una pietra a testa dal lago Issyk-Köl e gettarla nel tumulo per poi raccoglierla una volta ritornati a casa. In questo modo fu possibile calcolare quanti soldati morirono durante la battaglia.

Bere il latte di cavallo

horse milk

In passato la prima cosa che un nomade in Kirghizistan offriva agli ospiti era il latte di cavallo. Non mentirò: ha un sapore orrendo, ma è comunque un’esperienza da fare almeno una volta. Sa di sapore di panna acida mischiata alla pancetta affumicata e visto che è fermentato è anche leggermente alcolico. Credo sia una di quelle cose a cui bisogna abituarsi sin da piccoli tipo il gorgonzola, lo stinky tofu o il durian. Il latte fermentato di cavallo è stato inserito nel Museo del cibo disgustoso a Stoccolma.

Ashlan-fu

ashaln-fu a karakol

Fortunatamente ci sono anche alcuni piatti deliziosi da provare in Kirghizistan e Ashlan-fu è uno di questi. Si tratta di uno dei piatti tipici della città di Karakol. Ashlan-fu è una ricetta originaria dell’etnia Dungan (una minoranza musulmana dello Xinjiang, Cina). È una zuppa fredda leggermente piccante, fatta con due tipi di spaghetti- spaghetti di riso spessi e spaghetti di grano più sottili – mescolati con una salsa all’aceto e peperoncino e condite con erbe aromatiche tritate. Di solito viene accompagnato con il piroshky (pane fritto ripieno di patate). Il posto migliore per provare l’Ashlan-fu è nel piccolo bazar di Karakol. Puoi trovare maggiori informazioni sul cibo tipico di Karakol in questo sito.

Un’altra cosa che devi assolutamente provare (e tra l’altro è il mio piatto preferito in tutta l’Asia centrale) è il Laghman, fondamentalmente una versione locale dei Lamian (拉面) Cinesi.

Moschea Dungan a Karakol

dungan moschea karakol kirhizistan

Alla fine del XIX secolo la popolazione del Karakol aumentò a causa dell’afflusso di Dungan, musulmani cinesi in fuga dalla guerra in Cina. I Dungan hanno portato in Kirghizistan la loro cultura e nel 1910 fu costruita una moschea. Alcune delle cose che rendono unico questo edificio è che è costruito interamente senza chiodi e gran parte dell’architettura riflette il passato buddista preislamico dei Dungan. Inoltre, invece di un minareto, la moschea ha una pagoda di legno, tipicamente Cinese. Tutti i colori rappresentano diversi concetti culturali Dungan: il rosso (protegge dagli spiriti maligni), il giallo (contribuisce all’accumulo di ricchezza e porta prosperità) e il verde (simboleggia la felicità). In tutti gli anni che ho passato in Cina non ho mai visto questo tipo di moschea.

Fare campeggio sulle sponde del lago Issyk-kul

camping a issyk-kul

Issyk-Kul è un lago a nord della catena montuosa Tian Shan, nel Kirghizistan orientale. Secondo Wikipedia “è il settimo lago più profondo del mondo, il decimo lago più grande del mondo in volume (anche se non in superficie), e il secondo lago salino più grande dopo il Mar Caspio. Issyk-Kul significa “lago caldo” perché sebbene sia circondato da cime innevate, non gela mai”. E’ un lago enorme ed è la meta estiva per i Kirghisi. Una cosa interessante da fare è campeggiare in una yurta sulle rive del lago.

Passare una notte in una yurta

yurta campo kirghizistan

Una delle prime cose che vengono in mente quando si pensa ad un viaggio in Asia Centrale è passare qualche notte in una yurta. Ci sono molti posti in Kirghizistan dove si può trascorrere qualche giorno con una famiglia locale in una delle loro yurte. Alcuni posti sono piuttosto remoti e difficili da trovare (meglio affidarsi ad un tour operator locale), altri (come a Issyk-Kul) sono molto accessibili. Non aspettarti però molti confort: alcuni campi non hanno l’elettricità (e ovviamente nessun segnale WI-FI), il bagno è solo un buco nel terreno e, soprattutto in montagna, fa abbastanza freddo anche durante l’estate.

Godersi i paesaggi incontaminati

paesaggi in kirgizistan

In Kirghizistan troverai dei luoghi incredibili. Spesso il trekking è impegnativo ma sarai premiato con paesaggi mozzafiato. Purtroppo durante il mio viaggio ha piovuto molto e ho dovuto saltare alcune destinazioni, ma ho visto foto di luoghi stupendi con assolutamente zero turisti. Il Kirghizistan è un paese tutto da esplorare con moltissime possibilità anche a livello fotografico

Vedere un Leopardo delle Nevi

leopardo delle nevi

La prima volta che ho visto un Leopardo delle Nevi è stato in Cina ed è stata un’esperienza incredibile anche se abbastanza estrema. Io e gli altri fotografi con cui ero abbiamo dovuto accamparci ad un’altezza di 4300 metri, in inverno, per circa 2 settimane. Fortunatamente se andrai in Kirghizistan non dovrai fare un’esperienza altrettanto estrema per vedere un Leopardo delle Nevi. Puoi visitare la riserva stabilita da NABU (un’organizzazione Tedesca) dove al momento si trovano 2 Leopardi delle Nevi.

La riserva si trova in una zona molto difficile tra trovare e non ci sono indicazioni stradali. Inoltre è necessario prenotare la visita prima di andarci. Ti suggerisco di contattare il centro NABU per chiedere maggiori informazioni e accertarti che sia effettivamente aperto il giorno in cui vuoi visitarlo. I leopardi sono tenuti all’interno di un grande recinto che non sono liberi di lasciare. Uno dei due esemplari ha perso parte della sua zampa a causa del bracconaggio e morirebbe rapidamente se rilasciato in libertà visto che non è in grado di cacciare. Il secondo leopardo delle nevi è nato in cattività.

Al momento ci sono circa 300 Leopardi delle Nevi in tutto il Kirghizistan, ma il numero sta diminuendo a causa del bracconaggio. Purtroppo il governo non sta facendo nulla per proteggere la specie. Il centro NABU fa parte di un progetto tedesco interamente sponsorizzato dal governo tedesco.

Esplorare Bishkek

bishkek mosque

Bishkek è la capitale del Kirghizistan e anche se non è così sviluppata come Almaty (l’altra città che ho visitato durante il viaggio in Kazakistan e Kirghizistan) è una città che probabilmente visiterai visto che c’è l’aeroporto e dovrai atterrare qui. Ci sono due nuove moschee ed è interessante vedere il contrasto tra l’architettura sovietica e gli edifici religiosi.

Informazioni utili per visitare il Kirghizistan

Kazakistan-Kirghizistan confine
  • E’ possibile organizzare un viaggio in Kirghizistan senza alcun tour operator, ti consiglio però di prendere in considerazione l’idea di affidarsi ad un’autista locale per raggiungere i luoghi più remoti. La maggior parte dei campi di yurte sono così isolati che solo i locali sanno dove si trovano.
  • Il Kirghizistan è il più democratico di tutti i paesi dell’Asia centrale e per questo motivo di tanto in tanto ci sono delle proteste in alcune delle città principali. Questo non significa che non sia un paese sicuro. Durante il mio viaggio ho incontrato molti che viaggiavano da soli (sia uomini che donne) senza nessun problema.
  • A differenza del Kazakistan, il Kirghizistan non ha molte risorse naturali e in generale il paese non è molto sviluppato. Anche nella capitale, Bishkek, troverai molte strade sterrate. L’unica risorsa abbondante è l’acqua e questo, a mio avviso, potrebbe giocare un ruolo molto importante per il futuro sviluppo del paese.
  • La maestosa catena montuosa del Tien Shan (Heavenly Mountains) occupa la maggior parte del paese. Giusto per darti un’idea il 90% del Kirghizistan si trova sopra i 1500med il 71% oltre i 2000m. Questo significa che anche in estate può essere abbastanza freddo soprattutto se è nuvoloso.
  • I titolari di passaporti di 69 paesi diversi (compresi la maggior parte dei paesi europei tra cui l’Italia) non sono tenuti ad ottenere un visto fino a 60 giorni. Puoi trovare maggiori informazioni qui. Può essere una buona idea quella di includere Kazakistan e Kirghizistan nello stesso viaggio.

Qui trovi altre foto che ho scattato in Kirghizistan. Qui la mia guida di viaggio alla Giordania.

Guarda il video del mio viaggio in Kazakistan e Kirghizistan in 4K.

DISCLAIMER: Questa pubblicazione è resa possibile grazie al supporto dell’American People through the United States Agency for International Development (USAID) Competitiveness, Trade, and Jobs Activity in Central Asia. Il contenuto di questa pubblicazione è sola responsabilità di Fabio Nodari e non riflette necessariamente il punto di vista di USAID o del Governo degli Stati Uniti d’America.

4 commenti su “9 cose interessanti da vedere in Kirghizistan”

  1. Ciao. Grazie per aver condiviso con la tua esperienza. Ho visitato in Kirghizistan estate tutti questi posti, molto belli intorno al lago Issyk Kul e al lago Song Kol. Abbiamo fatto escursioni a cavallo, contattato agenzie locali, il nome è Pegas Adventure. I prezzi erano anche più economici rispetto ad altri. Azienda molto professionale, tutto organizzato molto bene. Altamente raccomandato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.