Vai al contenuto

Photographing the World 3 – la recensione completa

Photographing the World 3 è il terzo episodio della serie creata da Elia Locardi e Fstoppers. Questa volta ti porteranno in Italia, a Dubai e a New York. Leggi la recensione completa in questo articolo.

➙ Qui trovi la recensione completa al primo episodio Photographing the World 1.
➙ Entrambi i video corsi sono interamente in Inglese.

photographing the wold 3 recensione

Copyright © Elia Locardi

Photographing the World è una serie di video tutorial creati dal famoso Travel Photographer Elia Locardi e dal sito per fotografia Fstoppers. Il primo episodio è stato rilasciato nel 2015 ed era incentrato sulla fotografia di Paesaggio. Photographing the World 2 è stato rilasciato 6 mesi dopo ed era incentrato su Cityscapes e Astrofotografia. Recentemente Elia e Fstoppers hanno rilasciato la terza serie: Photographing the World 3. Mentre il primo episodio aveva un livello di difficoltà intermedio, la 2° e 3° serie hanno un livello di difficoltà maggiore.

Alcune info su Elia Locardi e Fstoppers

recensione videocorso di elia locardi

Se leggi la mia prima recensione, troverai alcune info dettagliate su chi è Elia e cosa fa. In breve è uno dei fotografi di viaggio più popolari degli ultimi tempi. Assieme a sua moglie ha passato gli ultimi anni vivendo una vita al 100% da nomade digitale e viaggiando da una parte all’altra della terra. Ha tenuto diversi seminari e workshop ed è stato impegnato per parecchio tempo con la realizzazione di Photographing the World. Fstoppers è uno dei siti di fotografia più popolari al mondo.

Quando due come Elia e Fstoppers decidono di iniziare una collaborazione, non si può che aspettarsi grandi cose, ed è proprio quello che hanno fatto fino ad ora. Con le prime due stagioni di Photographing the World hanno creato forse la serie di video corsi sulla fotografia di viaggio più completa che esista.
Ma che dire della terza stagione? E’ all’altezza delle prime due? Ecco la mia recensione.

Photographing the World 3: la recensione

recensione a photographing the world

Photographing the World 3 o composto da 14 lezioni più 13 video dietro le quinte. Questo significa oltre 18 ore di contenuti video (per un totale di oltre 25GB di materiale scaricabile). Come nei corsi precedenti, una volta acquistato il corso avrai la possibilità di entrare a far parte di un gruppo Facebook esclusivo dove potrai incontrare altri fotografi.

Come Photographing the World 1, ogni lezione è divisa in due parti: la prima parte del video ha a che fare con la ricerca della location giusta, la scelta della composizione migliore e le impostazioni da usare nella reflex in base alla scena da fotografare. Solitamente questa prima parte occupa un terzo della lunghezza totale del video. La seconda parte del video entra nel dettaglio su come Post Produrre gli scatti di Elia.

Mi è piaciuto molto seguire Elia mentre esplorava le diverse locations per trovare la composizione ideale. Credo sia una parte molto importante, ma spesso dimenticata, di un buon tutorial sulla fotografia di viaggio. E’ sempre una buona idea imparare dai migliori fotografi. Personalmente ho dovuto imparare da solo molte delle cose che insegna visto che essendo un fotografo Microstock è fondamentale per me ottimizzare il tempo quando viaggio.

Una delle cose che ho trovato più utili nel corso sono state le informazioni che Elia da su come scattare delle ottime foto durante quella che in inglese di chiama Blue Hour. Quando ho imparato a fotografare mi ci è voluto un po’ prima di capire come fare le cose correttamente e se avessi avuto accesso al corso di Elia mi sarei risparmiato un bel po’ di errori.

La differenza principale tra i primi due episodi di Photographing the World e questa terza serie è che adesso Elia non usa più nessun plugin o pannello esterno per Photoshop durante la Post Produzione, come per esempio il famoso Nik Collection. Questa è una buona idea perché può capitare che questi software non vengano più supportati o prodotti, e questo purtroppo è proprio quello che è successo all’ormai defunto Nik Collection. Inoltre è una buona idea saper replicare quello che i plugin fanno perché così si ha più controllo su ogni singolo passaggio durante la Post Produzione. Un’aspetto negativo però è che dovendo fare tutto a mano i tempi di lavoro si allungano notevolmente e, a mio parere, ci si complica troppo la vita. Personalmente mi affido a Raya Pro per unire due o più esposizioni.

Una delle lezioni che mi è piaciuta di più è stata la terza, dove Elia mostra come creare uno star trail in una zona con un moderato inquinamento luminoso. Non sono esperto di star trails ma ho sempre pensato non si potesse fare una cosa simile. Evidentemente mi sbagliavo, come si vede chiaramente dalla foto sotto.

photographing the world 3 opinioni

Copyright © Elia Locardi

Altre tecniche insegnate da Elia sono il focus stacking e la creazione di foto panoramiche. In una lezione mostra anche l’utilità degli obbiettivi tilt-and-shift nella fotografia di architettura e nelle città.

Come riferimento ecco la lista degli argomenti trattati. La lista è in inglese visto che il corso è interamente in Inglese

  • In-Camera Photography Techniques (ISO, Shutter Speed, Aperture, White Balance, etc)
  • Overview of ideal lenses and gear for Cityscape and Astrophotography
  • Examples of New Lightweight Tripods, Clamps, and Accessories
  • Extensive Location Scouting and Tips for better composition, angles, and vantage points
  • How To Set Up Precise Camera Gear to Capture Hard to Work With Shooting Locations
  • Advanced Panoramic Photography Shooting and Stitching
  • GigaPano Multi-Row Panoramic Shooting and Stitching
  • Working in Urban Environments and Proper Gear Setup and Control
  • Solid Neutral Density Filters and Softening Skies and Water
  • How to Use Smart Phone Apps to Precisely Plan Your Night and Astro-Photography
  • Capturing Stars and Star Trails Over Urban Environments
  • Understanding and Mastering Light (Golden Hour, Blue Hour, Sunrise and Sunset, and Astro)
  • Time Blending (combining exposures shot at different times)
  • Bracketing and Multiple Exposure Blending
  • 100% Manual Exposure Blending using Zero HDR Software
  • Blending Different Moments in Time Together (Blending Different Times of Day Seamlessly)
  • Non-Destructive Techniques to Master RAW Processing
  • Extensive Non-Destructive Color Correction and Image Adjustment
  • Complex Selections and Masking Techniques
  • How to Create and Work With Luminosity Masking Techniques
  • Advanced Luminosity Masking
  • Compound Channel Masking for Precision Selections and Color Corrections
  • Advanced Object Removal and Image Cleanup
  • How to Replace Skies and Add Depth and Drama to Existing Ones
  • Precision Sharpening and Selective Noise Reduction

Come lezione bonus vedrai anche il dietro le quinte e la post produzione di una delle foto più famose di Elia, quella di Dubai immersa nella nebbia.
Ci sono inoltre 13 video dietro le quinte divertenti da guardare, a perte l’episodio dove un idiota Italiano a Matera ruba una reflex da 5000$ mentre il team stava registrando un episodio. Ovviamente noi dobbiamo sempre farci riconoscere.
Questo è il primo video dietro le quinte.

Considerazioni finali

migliore corso di fotografia


Dopo aver guardato le circa 20 ore di video ho capito quanto poco so sulla Post Produzione. C’è moltissimo da imparare e sono sicuro che molti si sentiranno come me.
Alcuni argomenti sono un po’ ripetitivi, visto che Elia deve ripetere alcune azioni in ogni singola lezione (deve importare le foto in Lightroom, regolare più o meno sempre le solite impostazioni, esportare la foto in Photoshop ecc.). Detto questo le lezioni non risultano comunque mai noiose. Elia se la cava bene nello spiegare qualcosa di nuovo in ogni episodio.

Personalmente sono il tipo di fotografo che preferisce passare più tempo a scattare piuttosto che davanti al computer, e per questo la parte delle lezioni che ho preferito di più è dove Elia da consigli utili su come trovare la location ideale e come comporre al meglio gli scatti. Sono sicuro che altri fotografi apprezzeranno invece di più la seconda parte. Indipendentemente da come stiano le cose, ci sono moltissime cose da imparare. Chiaramente il prezzo non è basso e per qualcuno potrebbe essere un problema, ma al tempo stesso ci sono fotografi che spendono migliaia di € per la loro attrezzatura e 300$ sono, secondo me, un ottimo investimento.

Come ho scritto all’inizio, il corso è interamente in Inglese e, sapendo il livello medio di conoscenza dell’Inglese in Italia, immagino che solo una minoranza di fotografi possa effettivamente beneficiarne. Questo è un peccato visto che onestamente in Italiano non c’è niente di neanche lontanamente simile a livello qualitativo.

Per riassumere ecco una lista di Pro e Contro di Photographing the World 3:

Pro:

  • Photographing the World 3 è uno dei corsi di fotografia più avanzati e completi al mondo. Difficilmente troverai qualcosa di meglio
  • oltre ai numerosi video, vengono forniti anche i files RAW originali e i file PSD così da poter fare pratica
  • avrai accesso ad un gruppo facebook privato dove potrai unirti ad un numeroso gruppo di bravi fotografi
  • anche se alcune delle tecniche insegnate sono molto avanzate, Elia è un ottimo insegnante e non è difficile imparare da lui
  • ci sono ottimi consigli su come trovare la location migliore
  • imparerai a replicare le azioni dei plugin per Photoshop più famosi

Contro:

  • visto chesi tratta di una serie di video di livello Avanzato, non è adatto a chi ha iniziato a fotografare da ieri
  • il prezzo non è basso, ma è proporzionato alla qualità che offre
  • visto che Elia non usa plugin, alcune azioni sono difficili da imparare
  • tutto il corso è in Inglese. Se ancora non lo parli, forse è un motivo in più per studiarlo

Qui trovi la recensione alla prima serie di video: Photographing the World 1. Qui la recensione a Microstock Academy per imparare a vendere immagini su internet. Se sei alla ricerca di un plugin molto avanzato per creare luminosity masks non perderti la mia recensione a Lumi32.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.