Vai al contenuto

Normandia e Bretagna: guida di viaggio e itinerario ideale

Normandia e Bretagna sono due delle regioni più belle della Francia. In questa guida di viaggio scopri l’itinerario ideale e dove fotografare i posti migliori.

tramonto in normandia e bretagna a Mont Saint Michel

Era da alcuni anni che avevo in mente di visitare il nord della Francia.
Per chi ama la fotografia di paesaggio, o chi semplicemente vuole passare alcuni giorni di relax, è l’ideale. In particolare la Normandia e la Bretagna offrono panorami mozzafiato. Così appena ho avuto la possibilità non ci ho pensato due volte e sono partito.

Partendo dal nord Italia ho deciso di andarci in auto. Per chi abita più lontano,centro o sud Italia, il viaggio diventa più lungo e quindi conviene forse arrivare in Francia con l’aereo e noleggiare l’auto sul posto. In questo caso consiglio di affidarsi a Auto Europe. Si tratta di un motore di ricerca per noleggio auto presente in oltre 180 paesi. Uno dei vantaggi di questa compagnia è la possibilità di cancellare o modificare il noleggio gratuitamente fino a 48 ore prima del ritiro dell’auto. Inoltre non ci sono tasse sulla carta di credito. Il servizio clienti è disponibile in diverse lingue tra cui l’Italiano.

Personalmente credo sia indispensabile avere un mezzo proprio. Ogni strada secondaria può rivelare paesaggi meravigliosi che non sarebbe possibile scoprire con i mezzi pubblici.

In questo viaggio, di dieci giorni, ho percorso circa 4100 km, includendo però anche parte del Belgio… Ma ne è valsa veramente la pena. Purtroppo non sono riuscito a visitare bene la Bretagna. Vorrà dire che dovrò tornarci..

Informazioni generali su Normandia e Bretagna

scogliera a Etretat in Normandia e Bretagna

La prima cosa che viene in mente sentendo la parola Normandia è probabilmente il D-Day e le spiagge dove migliaia di soldati persero la vita durante la seconda guerra mondiale. Ma la Normandia è molto di più. Assieme alla Bretagna, da’ vita ad una delle zone più affascinanti d’Europa. Campagne sterminate, rilievi montuosi, spiagge immense e scogliere altissime sono solo alcune delle meraviglie di questo angolo di Francia.

Che tu sia appassionato di storia, amante del buon cibo o in cerca di solitudine una cosa è certa: quando tornerai a casa la nostalgia durerà parecchio.

Qual è il periodo migliore per visitare Normandia e Bretagna

L’unico vero lato negativo è il clima. Più che negativo si tratta di un’incognita. Questa regione è famosa infatti per le piogge e i forti venti che sferzano le coste tutto l’anno. Certo il tutto aggiunge atmosfera ma non è piacevole passare le proprie vacanze con l’ombrello…

Per questo conviene, se possibile ovviamente, consultare il meteo prima di partire, che può dare un’idea di come sarà il tempo nei giorni seguenti. Tieni presente però che anche un cielo cupo e nuvole cariche di pioggia possono durare veramente poco. Il tempo cambia con una velocità impressionante quindi non disperare se ti svegli con la pioggia…

Detto questo, i mesi migliori per visitare Normandia e Bretagna sono i mesi da Giugno ad Agosto. Tieni presente che sono anche i mesi con più turisti.

Una delle voci che inciderà maggiormente sulla spesa è sicuramente il carburante: anche se in Francia costa leggermente meno che in Italia, viaggiare in auto costa parecchio sopratutto perché le autostrade sono molto care.

In questa zona della Francia il cibo è un vero e proprio stile di vita. Nella cucina della Normandia, ricca ed elaborata, e in quella della Bretagna, più semplice, i frutti di mare la fanno da padrone. E in certi posti è possibile cenare con ostriche e cozze spendendo meno che mangiando una pizza al ristorante in Italia. Tornare a casa a pancia vuota è davvero impossibile.

Insomma, città medievali, cibo ottimo, gente calorosa e accogliente, paesaggi fantastici: queste e altre cose fanno della Normandia e della Bretagna due tra i posti migliori in cui abbia passato le vacanze e sinceramente non mi dispiacerebbe trasferirmi per un po’ di tempo lì.

Cosa vedere in Normandia e Bretagna

sunrise over the cliff of etretat in normandy france

Uno dei luoghi più affascinanti, e noti, della Normandia è il piccolo villaggio di Etretat. Privo di un porto rimase praticamente sconosciuto fino a quando diversi pittori e scrittori ne immortalarono la bellezza. Guardando la bianca scogliera che si tinge di colori caldi all’alba e al tramonto è facile capire perchè Monet cercasse ispirazione in questo angolo di Normandia. Inoltre ci sono degli alberghi veramente belli come il Domaine Saint Clair.

Se vai in un periodo di alta stagione è meglio prenotare con un po’ di anticipo perchè i turisti possono essere molti e rischi di non trovare una sistemazione decente.

Se sei appassionato di storia una delle mete principali da visitare sono le spiagge dello sbarco in Normandia. Se vuoi organizzare una visita con un guida consiglio questo sito.

Scogliera Etretat in Normandia e Bretagna

Un’altro posto che merita una visita , e che spesso viene tagliato via da chi visita questa zone, è la punta nord-occidentale della Normandia. I suoi paesaggi sono stati spesso paragonati a quelli irlandesi. E non è difficile capire il perché…

Muretti di pietra, animali che pascolano liberamente, prati verdi e vento forte caratterizzano Cap de la Hague. La scogliera attorno a Nez de Jobourg, alta 128 metri, è la più alta dell’Europa continentale ed è anche una riserva per gli uccelli marini.

La strada termina pochi chilometri più a nord, all’altezza di Goury, un piccolo villaggio in cui si ha la sensazione di trovarsi in capo al mondo. Ad appena 15 km si vede chiaramente l’isola inglese di Alderney (Aurigny). Se cerchi un posto tranquillo in cui passare un paio di giorni allora fermati qui.

Voglio fare un piccola parentesi: questo posto è talmente splendido e isolato che il governo francese ha pensato bene di destinare una vasta zona… all’industria nucleare. E lo scenario è alquanto desolante: paesaggi incontaminati da una lato e chilometri di recinzioni e filo spinato elettrificato dall’altro.

Torri, condotti e uffici dell’impianto dell’AREVA fanno da “cornice” a due reattori nucleari poco più avanti presso Flamanville. Uno spettacolo che solo l’avidità e la stupidità dell’uomo poteva concepire, ovviamente dal mio punto di vista.

Un’altra delle caratteristiche di questa regione, una caratteristica più naturale questa volta, sono le mareggiate molto potenti. Il paesaggio cambia spesso mentre il mare si ritira e lascia scoperti massi e rocce che pochi minuti prima si trovavano sott’acqua. Questo è un fattore da tenere bene a mente se si vogliono fare delle passeggiate lungo le scogliere. Capita infatti sovente che turisti sprovveduti rimangano bloccati sugli scogli a motivo della marea che sale rapidamente.

Tramonto In Normandia e Bretagna con bassa marea

Il mare che si ritira porta allo scoperto questa spiaggia sabbiosa, vicino a Nez de Jobourg, che due volte al giorno scompare completamente sotto le onde impetuose del mare.

Ridiscendendo la strada verso la Bretagna, si incontra Mont Saint-Michel. Forse è il posto meno affascinante fra quelli che ho visitato, e questo a motivo dell’orda di turisti (tre milioni l’anno) che prendono d’assalto la fortezza. Sono rimasto infatti un po’ deluso vedendo il modo in cui è stata sfruttata la fortezza.

Alberghi, negozi di souvenirs e venditori vari tolgono molto del fascino che questo posto potrebbe avere. Certo dormire nella rocca di Mont Saint Michel è un’esperienza unica ma certamente non economica!

posti imperdibili in Normandia e Bretagna

Se cerchi qualche scatto originale prova ad includere i prati circostanti oppure incamminati a piedi nella laguna (ma fai attenzione agli orari delle maree come già detto prima).

Tra gli altri posti che meritano una visita c’è sicuramente Cancale. Il paese è carino, come quasi tutti sulla costa, ma il motivo principale per visitarla sono gli allevamenti di ostriche. Cancale è infatti considerata la capitale francese di questi molluschi. Una sosta qui (magari per pranzo), è d’obbligo.

Subito dopo dirigiti a Saint-Malo, città fortificata che ricorda i tempi in cui inglesi e francesi se le suonavano di santa ragione. Saint Malo infatti era una base sia per le navi mercantili sia per i vascelli dei pirati, che erano riconosciuti dal governo e noti con l’appellativo di corsari.

La principale attrazione di questa città sono le stradine della città vecchia e la passeggiata sulle mura.

saint malo

Le mura possenti di Saint Malo

Dove dormire in Normandia e Bretagna

Essendo due delle regioni più turistiche della Francia (assieme alla Corsica) le strutture non mancano. Se ti trovi in una città avrai un’ampia scelta tra alberghi più costosi come il bellissimo Ermitage a Mont Saint Michel e gli ostelli più economici. Se sei nella campagna la scelta si restringe alla Chambre D’Hotes, in pratica dei Bed and Breakfast.

Io di solito cerco qualche albergo su Booking.com Una buona alternativa potrebbe essere cercare un alloggio su Agoda.

Normandia e Bretagna: consigli fotografici

bei posti in normandia e bretagna

Come già detto il meteo è l’incognita principale. Una volta sul posto non resta che sperare in un po’ di fortuna (indispensabile nella fotografia). A parte questo non partire di casa senza un obbiettivo grandangolare e, se possibile, qualche filtro ND, per fotografare i paesaggi nella loro maestosità. Io consiglio i filtri Ray Masters, probabilmente i migliori come rapporto qualità/prezzo. Inoltre pur essendo in resina, non hanno dominanti di colore che rovinano la foto.

Ovviamente il treppiede è d’obbligo se vuoi fare foto all’alba o al tramonto. In questo articolo ho scritto qualche consiglio su come scattare belle foto in viaggio. Non partire senza prima averlo letto!

Una raccomandazione che mi sento però di dare a tutti, fotografi e non, è di spegnere la macchina fotografica ogni tanto e godersi lo spettacolo della natura.

Conclusioni

Bretagna e Normandia hanno moltissimo da offrire e in questa vacanza ho visitato solo alcuni dei posti più belli. Sia che ti interessi la storia, la buona cucina o le bellezze naturali, non rimarrai deluso. Se a questo si aggiunte il fatto che la regione è ancora stranamente poco costosa, non ci sono motivi ragionevoli per non andarci almeno una volta. Inoltre le persone in Normandia e Bretagna sono molto socievoli e i luoghi sono estremamente curati e puliti, un’esempio che spero sia seguito un giorno anche dall’Italia.

Torno a casa con la sensazione che sarà un arrivederci alla prossima occasione.

honfleur in normandia

Honfleur: un bellissimo paese della Normandia. Se vuoi visitarlo ti consiglio questo tour.

Qui trovi le altre foto scattate in Francia e qui alcuni consigli di viaggio su cosa vedere in Provenza. Se hai la possibilità non perdere l’occasione di visitare anche il Belgio, dove troverai cittadine medioevali come Bruges. Non ne rimarrai deluso.

35 commenti su “Normandia e Bretagna: guida di viaggio e itinerario ideale”

  1. Luca V.

    Ciao Fabio,

    Vorremmo dedicare 7 giorni ad agosto partendo da Nantes, hai suggerimenti su paesini/villaggi di nicchia da vedere o dove pernottare? inoltre, quali sono le zone di mare più belle per un pò di relax ?

    ti ringrazio.

    Luca

    1. Ciao Luca per quanto riguarda il mare io ho visitato principalmente la Normandia. In quella zona se sei in macchina puoi esplorare la costa attorno a Etretat e ci sono parecchie spiagge nascoste in cui non c’è nessuno. Ovviamente l’acqua è troppo fredda per farci il bagno ma ci si può rilassare facendo delle passeggiate. Non perderti Cancale miraccomando, dove puoi mangiare le ostriche a buon prezzo! Buon viaggio.

  2. giulia pasqualitto

    ciao Fabio,

    descrizione bellissima, leggendo mi è venuta voglia di andare. Arrivo a parigi il 24 mattina presto in stazione..quindi avrei tutto il venerdi, il sabato e la domenica poi di rientro a Parigi per un corso.. in questo poco tempo, che selezione di posti mi consiglieresti? Dalla descrizione mi è piaciuta molto Etretat e Honfleur, Ma pensi che senza macchina si possa fare ciò?

    Grazie per la pubblicazione,

    Giulia

    1. Ciao Giulia, il tempo non è molto ma è comunque fattibile. Ho visto che ci sono bus da Parigi a Etretat e che ci impiegano circa 3 ore. Poi una volta sul posto non puoi muoverti ovviamente. Buon viaggio!

  3. Silvia

    Ciao Fabio, ho letto con interesse il tuo articolo. Questa estate io ilmio compagno e la nostra cagnolina vorremmo trascorrere tre settimane visitando la Normandia e la Bretagna ..mi sto documentando ma ahime non riesco a cavarne un itinerario che abbia un senso .. Non amiamo la confusione e preferiamo la campagna ..riusciresti a darmi una mano con un po di consigli sul viaggio ? Ti ringrazio e ti auguro buona giornata silvia

    1. Ciao Silvia, io sono partito dal nord e pian piano ho guidato fino in Bretagna. Le tappe sono bene o male quelle che incontri scendendo verso Sud e includendo per esempio le spiaggie del D-Day, Etretat, ecc.. Dipende molto anche da cosa preferite, se natura o storia. 🙂

  4. Ciao, mi chiamo Erica e ti scrivo da Bologna.

    Stavo pensando di visitare Bretagna e/o Normandia in Luglio, avendo a disposizione 7/10 giorni di ferie.
    Sono interessata a posti suggestivi, lunghe passeggiate e buona cucina, più che alla storia se devo sacrificare qualcosa. 🙂

    Leggevo di spostamenti in auto, ma mi chiedevo se avessi informazioni per un possibile itinerario con spostamenti in treno e bus, partendo da una città come Parigi o anche qualcosa di più comodo che possa raggiungere in aereo dall’Italia

    Grazie in anticipo.

    1. Ciao Erica io ho girato in auto. Purtroppo è scomodo girare Normandia e Bretagna con i mezzi.

  5. franca

    siamo 6 amici con eta compresa tra 60 e77 anni vorremmo fare parigi come arrivo poi 10 giorni bretaggna e normandia e ritorno a parigi o meglio se ci consigli un aeroporto piu vicino pensi sia possibile e se ci consigli i posti piu belli da vedere in quest 10 giorni grazie franca

  6. Laura Albini

    Ciao Fabio io e mio marito stiamo pianificando la nostra vacanza in agosto di 10 gg. in Normandia e in Bretagna e vorrei chiederti qualche consiglio per cercare di ottimizzare il poco tempo che abbiamo e quindi vedere i posti giusti e non tralasciare posti che valgono tutti i km che ci macineremo in auto…

    Partiremo dalla provincia di Pavia e la prima tappa sarà Digione (pernottamento )poi proseguiremo per Giverny e Port Villez per il pernottamento e quindi il mattino dopo partire per Rouen.

    Poi andremo a E p r e v i l l e (pernottamento ) e visita ad E t r a t e a H o n f l e u r .

    Dopo pernottamento a B a y e u x e poi visita a Point du Lac e Omaha Beach e Collev i l l e sur mer.
    Dopo pernottamento a Mont Saint Michel visita serale e anche la mattina dopo e poi
    Con c a l e e Saint Malo con base come pernottamento
    e il giorno dopo Fort la Latte e Cap Frehel .

    Cosa te ne pare….?

    Avrei bisogno un consiglio per il ritorno se passiamo da Rennes ? E comunque come tragitto per il ritorno cosa mi consigli ?
    Grazie mille in anticipo per i consigli preziosi che mi darai

    1. Ciao Laura l’itinerario mi sembra ben studiato ma non avrete molto tempo per godervi i posti. Io toglierei qualche tappa per rilassarmi un po’ ma capisco che è una cosa soggettiva. Per il rientro io sono tornato in Belgio per cui non saprei cosa consigliarti. Forse visto la quantità di posti che volete vedere vi conviene fare la strada più veloce. Buon viaggio!

  7. valentina bonvicini

    Ciao vedo che sei davvero molto disponibile a dare consigli allora noi pensiamo di fare questo viaggio per i nostri 20 anni di matrimonio con i nostri 3 figli di 8,13 e 16 anni…partiamo da torino faremo tappa a Parigi e poi incognita…mio marito da secoli dice di voler visitare i posti dello sbarco…quindi direi Normandia ..faremo tappe brevi per non perderci nulla anche 1 notte e poi via…non abbiamo problemi a viaggiare e visto che abbiamo tanta voglia di veder questi posti credo possa bastare 1 notte in ogni posto…tu che dici?c’e un posto magari in cui fermarsi di più e muoversi ogni giorno da lì?faremo li circa una settimana…che ci consigli?
    Grazieeee

    1. Ciao Valentina noi abbiamo fatto più o meno come dici tu. Ci siamo fermati una notte quasi ovunque tranne Etretat, perchè è proprio un bel posto e due notti sono l’ideale per rilassarsi e anche nella zona di Mont Saint Michel. Non ci siamo fermati ovviamente nel monte ma nelle campagne vicine e abbiamo speso poco. La zona è l’ideale per fare un’escursione a Cancale e mangiarsi le ostriche a pochissimo ed esplorare i paesini vicini. Direi che nella maggior parte dei casi, visto che ognuno ha gusti diversi, conviene decidere una volta sul posto.. 😉
      Buon viaggio e buon anniversario!

      1. Valentina

        Grazie mille allora mi attivo subito…idea è’ fare torino Parigi forse in aereo e poi affittare la macchina…oppure ci facciamo una tirata con la nostra questo è’ da decidere…poi Parigi -Giverny e Rouen dove è’ meglio dormire?qui o arrivare sulla costa?pensavo verso Dieppe…poi Houflert e Etretat mi sembrano vicine? Poi aiuto…leggo tanto ma non ho chiare le distanze devo ancora pianificare Caen Baieux Saint Malo ma mi serve aiuto….ormai approfitto di te….

    2. simone

      ciao fabio vorrei andare con la ragazza ad agosto ben 1 settimana e mezza ma cosa ci consigli?????
      nel senso volevamo fare sia mare che altro cioè paesaggi belli… intendo normandia…..bretagna non saprei…comunque che itinerario ci consigli….

      1. Ciao Simone ti consiglio Etretat a la zona circostante.. Magari visita le spiaggie del D-day se ti interessano e qualche città storica come Ruen. Gli spunti sono molti. Dipende molto da dove volete andare. Comunque nel post trovi alcuni spunti. Buon viaggio. 🙂

    3. GERARDO

      che belle foto…una ragione in piu’ per partire! 🙂
      partiro’ in auto(da Torino) con la fidanzata…l’idea e’ quella di stare in giro una decina di giorni nel mese di agosto,senza prenotare nulla
      e’ consigliabile arrivare fino a Parigi e poi andare sulla costa e scendere oppure…oppure?
      ti ringrazio anticipatamente per i preziosi consigli che potrai darmi e ancora complimenti per le foto
      Gerardo

      1. Grazie Gerardo, che bel viaggio state per fare… Per la tua domanda dipende da cosa volete fare.. Io non sono passato da Parigi perchè ci ero già stato. Se volete includerla potete poi andare a Rouen che è molto bella e poi spostarvi sulla costa proseguendo il viaggio in direzione Sud. Non mancarte di visitare Etretat mi raccomando.. 😉 Buon viaggio.

    4. martinatravelling

      Complimenti foto stupende! Sarò anch’io in Normandia a fine mese..cercherò di applicare i tuoi consigli. P.s. Foto della Cina stupenda

    5. Che foto che hai fatto!! Complimenti!! La Normandia è da sempre una meta da visitare assolutamente, saranno 5 anni che me la metto in lista e poi…puff sparisce e si ripresenta l’anno successivo. E’ sempre così ma prima o poi ci riuscirò ad andare.!! Grazie del tuo contributo che mi sarà sicuramente utile!!

    6. Senza parole! Stavo cercando informazioni per organizzare un viaggio in Bretagna e dalle tue splendide foto sono sempre più convinta della scelta!
      Complimenti e grazie per le tue brillanti fotografie 🙂

    7. giuseppe

      ciao Fabio.
      complimenti per il report.
      verso la seconda metà di settembre mi recherò per due giorni in normandia, e vorrei chiederti come poter sfruttare meglio possibile le 48 ore a disposizione, fotograficamente parlando.
      sarò automunito e avrò a disposizione dalla mattina del giorno di arrivo alla sera del giorno succesivo.
      le mete prefissate sono attualmente la spiaggia dello sbarco in normandia, il cimitero ai caduti USA e MointSaintMicheal!
      consigli su varianti o alternative?
      grazie infinite!
      giuseppe

      1. Ciao Giuseppe grazie… 🙂
        48 ore sono un po’ pochine ma immagino che tu non possa fare altrimenti….Io non ho visitato le spiagge dell sbarco perché preferivo posti ideali per la fotografia.. Ho fatto un paio di giorni a Etretat (a circa 160 Km dalle spiagge).. Se ami la natura e la fotografia non te ne pentirai..

    8. Serena (Black Cat Souvenirs)

      Bretagna & Normandia sono sicuramente fra i posti più belli che abbia mai visto.
      E concordo con la tua selezione di posti imperdibili: aggiungerei anche Camaret ed Honfleur, ma sicuramente fra i “primi” ci metterei quelli che hai elencato tu.

    9. bellissimo! vorrei andare per una settimana ad agosto bretagna e normandia quali città mi consigli fermandomi anche un paio di giorni in ogni città!

      1. Grazie Fabio..Direi che una settimana è un po poco per Bretagna e Normandia… Meglio scegliere o l’uno o l’altra. Se scegli Normandia non perderti Rouen, Etretat, e Mont Saint Michel (molto turistica ma almeno una volta bisogna vederla). Cancale se ti piacciono le ostriche.

    10. Roberto Mario Zilocchi

      Complimenti per le foto ed anche per i 4.100 km in 10 giorni. Vorrei andare all’inizio di settembre in auto partendo da Milano, potresti, per cortesia, darmi qualche consiglio sulla strada da fare e tappe? Io farei Normandia e Bretagna…il Belgio un’altra volta. Grazie .

      1. Ciao Roberto la tua domanda è un po’ difficile.. L’itinerario, soprattutto per un viaggio così lungo dipende da molti fattori: sei solo? Ti piace guidare per lunghe distanze? Preferisci fare tappe intermedie? La priorità è risparmiare? Preferisci natura o storia? Non esiste un itinerario che vada bene per tutti.. Io ho fatto tutta la costa della Normandia ma ho tralasciato alcune città storiche che probabilmente qualcuno non avrebbe saltato… Dipende dalle tue priorità…

    11. Maria Pia Appia

      Ti ringrazio molto per i suggerimenti relativi a Bretagna (che io ho visitato partendo dalla costa del Sud e giungendo fino al tratto del Granito Rosa sulla costa a Nord)e Normandia (dove vorrei dirigermi quest’anno dopo aver percorso in lungo e in largo la Borgogna).
      Sono affascinata dalle tue fotografie. Per la bravura tecnica, per la particolarità delle luci, per la pazienza nell’attesa del momento più giusto della giornata, per la bellezza dei paesaggi.

      Grazie di cuore.

      1. Grazie Maria. Bretagna e Normandia sono posti affascinanti. Il tempo a volte fa i capricci ma spesso se si sa aspettare si viene ripagati con una luce spettacolare. Grazie ancora per i complimenti.

Rispondi a Erica Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.