Vai al contenuto

Vacanze in Provenza in auto: l’itinerario ideale

Vuoi organizzare le prossime vacanze in Provenza? Scopri qual è l’itinerario migliore per visitarla, cosa vedere e quand’è la fioritura della lavanda nel 2022.

Girasoli a Valensole in Provenza

La Provenza è una delle regioni Francesi più famose. Si trova nel sud della Francia, a poche ore di strada dall’Italia, e per questo è molto frequentata dagli Italiani. Ma oltre a Italiani, si incontrano turisti un po’ da tutto il mondo. Cosa attira tutte queste persone?

Ovviamente la lavanda. Campi sterminati di lavanda si alternano a campi di girasole e frumento e fanno sembrare la Provenza un bellissimo quadro i cui colori sembrano perfino troppo saturi quando il sole tramonta dietro le colline.

La Provenza è veramente un paradiso per chi ama la fotografia e anche per chi semplicemente vuole passare qualche giorno immerso nella campagna, fuori dallo stress cittadino.

I colori e i profumi della Provenza ti rimarranno impressi nella mente e negli occhi per parecchio tempo.

Quando trovare la lavanda in fiore in Provenza nel 2022?

sunrise over a lavander filed in valensole provence

Il periodo migliore per organizzare le vacanze in Provenza è ovviamente quando la lavanda è in fiore, a inizio estate. Ma esattamente quand’è la fioritura della lavanda in Provenza?

Purtroppo non è possibile stabilire con precisione quando avverrà, perché il clima influisce ogni anno in modo diverso.

Generalmente la prima settimana di Luglio è un buon periodo, ma per evitare brutte sorprese, la cosa migliore da fare è scrivere una mail (clicca qui) all’ufficio del turismo della Provenza verso inizio Giugno. Rispondono anche in inglese e sono molto disponibili.

fioritura della lavanda in provenza


Ricordati di specificate la zona che vuoi visitare, perchè il periodo della fioritura è diverso a seconda del posto, come si vede dalla cartina sopra. Tieni a mente che le date indicate nella mappa sono solo indicative.

Io ho scelto l’altopiano di Valensole perché è una zona particolarmente ricca di campi e le colline circostanti sono uno spettacolo per gli occhi, ma ci sono altre zone altrettanto belle.

Per l’alloggio, consiglio di dormire in una delle Chambre d’Hotes (l’equivalente dei Bed & Breakfast) presenti quasi ovunque, che offrono a cifre contenute anche la colazione e permettono di conoscere le persone del luogo, che sapranno sicuramente consigliarti qualche zona poco battuta dai turisti.

Se andrai in Provenza a fine Luglio o inizio Agosto potrai assistere alla festa della Lavanda che segna l’inizio della raccolta dei fiori.

Ogni paese stabilisce una data diversa, quindi anche in questo caso ti consiglio di consultare il sito dell’ufficio del turismo per sapere con precisione quando inizia la raccolta nella zona in cui alloggerai.

Dove dormire in Provenza?

La risposta a questa domanda dipende molto da dove decidi di fare base. Io sono stato a Valensole perchè è il punto dove ci sono più campi di lavanda. Inoltre si trova a circa 30Km dalle gole del Verdon, e quindi è un buon punto per esplorare la Provenza. Se decidi di fare base anche tu a Valensole ti consiglio questo albergo. Se invece preferisci cercare altro controlla su Booking.com. Un’altra alternativa è Agoda.

Provenza in auto: l’itinerario ideale e cosa vedere

abbazia di senanque e campi di lavanda in Francia

L’ideale è girare la Provenza in autonomia con un mezzo proprio, che sia l’auto o la moto. Per chi arriva dal Nord Italia non è un viaggio particolarmente lungo. Se invece arrivi da più lontano e non hai voglia di guidare per troppe ore forse conviene prendere l’aereo e poi noleggiare l’auto.

Cosa c’è da vedere in Provenza? A circa un’ora e mezza di strada da Valensole si trova l’abbazia cistercense di Senanque, fondata nel 1148. Dall’anno della sua fondazione fino al secolo scorso ha avuto una storia parecchio travagliata. Puoi trovare più dettagli qui. L’abbazia è famosa per il campo di lavanda circostante. Alcuni spazi sono visitabili a pagamento.

Tornando indietro non dimenticare di fare una sosta a Gordes, un affascinante villaggio arroccato su impervi speroni di roccia.

gordes in provenza

Se vuoi visitare Gordes e gli altri villaggi con una guida locale ti consiglio questo tour.

gole del verdone in provenza

Un’altro posto che merita una visita se vuoi fare una vacanza in Provenza è il Verdon. Si trova a soli 45 minuti di macchina da Valensole ed è veramente spettacolare. Questo canyon è spesso considerato uno dei più belli d’Europa.

Da Valensole prendi la strada che porta a Puimoisson e prosegui verso La-Palud-sur-Verdon, non te ne pentirai. E’ una strada panoramica con parecchie piazzole che permettono di fermarsi e scattare qualche foto al fiume Verdon che scorre a valle, sempre se non soffri di vertigini. E’ interessante notare che questa zona è rimasta pressoché sconosciuta al mondo esterno fino all’inizio del 1900.

Una volta arrivato a La-Palud-sur-Verdon, dopo una sosta in paese, prosegui per qualche chilometro fino a trovare un parcheggio abbastanza grande nei pressi di Point Sublime. Come dice il nome, la vista che ti si presenterà davanti è semplicemente sublime. Se sarai fortunato potrai trovarti a pochi metri di distanza da uno dei grifoni reintrodotti nella zona, che sfruttando le correnti ascensionali della valle sottostante, volerà a pochi metri dalla tua testa.

Se vuoi visitare la Provenza con un guida dai un’occhiata a questa pagina dove trovi anche qualche tour gratuito.

Vacanze in Provenza: consigli fotografici

alba a valensole in provenza

Gli spunti per fare belle foto in Provenza non mancano. Una lente grandangolare come il Canon 16-35mm ti permetterà di fotografare gli sterminati campi di lavanda e frumento in tutta la loro bellezza, ma non dimenticare anche un teleobiettivo come il Canon 70-200mm per fotografare i dettagli dei paesaggi. Un obbiettivo più lungo, magari attorno ai 300 o 400 mm potrà esserti utile per fotografare i grifoni del Verdon.

Ricorda di portare un buon treppiede e, se li hai, dei filtri graduati da usare quando il sole è basso all’orizzonte e un buon filtro ND.

Il momento migliore della giornata per fotografare è l’alba, perché non farà troppo caldo, non ci sarà praticamente nessuno in giro e l’unico rumore che sentirai sarà il ronzio delle api e la tua reflex che scatta. L’unico aspetto negativo è che svegliarsi all’alba in estate significa alzarsi abbastanza presto anche se sei in vacanza, verso le cinque del mattino, ma ti assicuro che ne vale la pena.

campi di lavanda in provenza

Qui trovi le foto scattate in Provenza mentre qui trovi un altro articolo sulla Francia: scopri l’itinerario ideale per visitare Normandia e Bretagna. Qui trovi un articolo dove parlo della fioritura della Jacaranda in Yunnan.

16 commenti su “Vacanze in Provenza in auto: l’itinerario ideale”

  1. patrizia codiglione

    Salve vorremmo fare un piccolo giro in provenza di quattro giorni con partenza da Marsiglia affitteremo la macchina mi puo’ suggerire un itinerario

  2. Gabriella

    Buongiorno vorremmo visitare la Provenza dal 13 ottobre per 4/5 gg….ideE. .Per soggiornare in bed end breakfast …partiamo da Genova…grazie

  3. Alessia Petrosino

    Salve, avrei l’intenzione di visitare la Provenza durante la prima settimana di ottobre. Mi chiedevo se non fosse troppo tardi per trovare campi di lavanda ancora in fiore?
    Anticipatamente grazie,
    Alessia

  4. Complimenti per le foto! Stiamo programmando un viaggio in Provenza e per questo mi sono imbattuta in questo sito… Purtroppo non riusciamo a fare il viaggio nel periodo migliore per la lavanda, ma saremo in zona dal 23 al 28 giugno. Pensi che riusciremo a vedere qualche campo fiorito? Ci sono delle zone dove fiorisce prima? Grazie per i consigli!!! Un saluto..Laura

    1. Ciao Laura, il problema della Provenza è proprio che non si sa mai con certezza quando i campi fioriscono. Dipende molto dal meteo dei mesi precedenti. Se vuoi una risposta un po’ più precisa ti conviene contattare l’ente del turismo. Loro monitorano i campi e hanno un’idea accurata sulla fioritura. Buon viaggio!

  5. Haniela

    Ciao, Fabio!
    E da qualche anno che voglio andarci e portare la mia bimba di 8 anni 🙂 adoriamo la lavanda e la uso per preparare l’impasto per il tatuaggio all’henné. Io e lei on the road con la macchina. Hai qualche consiglio per organizzarmi meglio, essendo mamma simgle… :_) Grazie bellissimo sito.

    1. Ciao grazie del commento.. Diciamo che non sono proprio esperto di viaggi con figli ma potrebbe essere una buona idea quella di scegliere un bed and breakfast con piscina così si diverte anche lei. Che ne pensi?

  6. luciano

    grazie Fabio per le “dritte”, l’abbiamo programmato per quest’anno in un viaggetto itinerante nella prima decina di luglio con moglie e figlio, consulterò come hai detto il sito del turismo……pensavamo di fermarci in un campeggio a Valensole e goronzolare fra paesini e lavanda un paio di gg…..anche perchè poi i ragazzini di 12 anni dopo “troppa” lavanda, immagino si “rompano”….un saluto e buon tutto

  7. Ilaria

    Splendide foto, complimenti! Prendo nota per questa estate! Curioso trovare i cinesi e i giapponesi sui campi di lavanda 🙂

  8. Simone

    bellissime le foto ed utili le indicazioni… mi fai venir voglia di andare… grazie per le dritte!!
    Simone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *