Vai al contenuto

Recensione a Firework: l’app che ti paga per caricare video (se sei Ambassador)

In questo articolo trovi la mie recensione ad un nuovo social network chiamato Firework, un app per condividere video. Scopri se vale la pena provarla.

recensione firework app

Di tanto in tanto qualche nuova startup cerca di interrompere il potere incontrastato di Zuckerberg e company e propone nuove app come alternativa a Facebook e soprattutto Instagram. In passato ho parlato per esempio di Vero Social un’app che prometteva bene ma che purtroppo non si è imposta e ormai non usa quasi più nessuno. Tra le varie app the sono spuntate negli ultimi anni ce n’è voluta una Cinese per iniziare ad impensierire Instagram. Sto parlando di TikTok. L’ironia di questa storia è che la Cina censura TUTTE le app occidentali eppure ha saputo imporsi in occidente…

A parte questa piccola parentesi, sapendo quanto è difficile per un app avere successo, solitamente ignoro le richieste di chi mi contatta per recensire l’ennesima copia di Instagram. E se devo essere sincero ho completamente ignorato le prime 2 email che lo staff di Firework mi ha mandato. Questo per due motivi: il primo è che l’app è solo per i video e io al momento mi concentro sulle foto (anche se ho iniziato a produrre qualche video) e il secondo è che l’offerta sembrava troppo bella per essere vera. In pratica mi hanno contattato proponendomi di diventare Brand Ambassador e pagarmi per caricare contenuti.

Hai letto bene. Invece di regalare tempo e materiale sono loro che pagano i contributors (quelli selezionati e approvati dal loro team) per usare la piattaforma. Alla terza email ho deciso di dargli una possibilità e dopo aver firmato il contratto e un NDA ho iniziato a produrre qualche video e a caricarlo sul mio profilo (Puoi vederli qui.) Ho però aspettato a scrivere questo articolo per vedere se alla fine mantenevano le promesse (se pagavano) e l’hanno fatto. Quindi dopo aver provato questo social per un paio di mesi queste sono le mie impressioni.

Recensione a Firework

firework app review

Dopo aver scaricato l’app dovrai creare un nuovo account come con qualsiasi altra app e ti verrà chiesto di selezionare i tuoi interessi. Questa scelta influenzerà il tipo di video che ti verranno consigliati.

Le sezioni principali dell’app sono:

  • l’homepage, dove compariranno i video suggeriti dall’algoritmo in base ai tuoi interessi e alla loro popolarità
  • la pagina discover, dove troverai una serie di hashtags con relativi video e alcuni Creators consigliati dal team di Firework
  • la pagina del tuo profilo, dove compaiono tutti i tuoi video e da cui è possibile leggere i messaggi privati
  • la pagina delle notifiche, dove puoi vedere chi ha ripostato il video e chi ti ha seguito
  • per alcuni Creators c’è anche la possibilità di creare un gruppo privato a cui possono accedere solo i propri followers

Una delle caratteristiche di Firework è che non ci sono likes nè commenti. L’unica sorta di interazione che è possibile avere è ripostare i video caricati da altre persone e mandare i messaggi diretti ad altri profili. In parole semplici tutto quello che è alla base della crescita di followers sugli altri social qui non funziona. Niente follow-unfollow o like-for-like. Questo significa però che non c’è una corsa ai numeri e ci si può concentrare di più sulla creazione dei contenuti, cosa che in fin dei conti dovrebbe essere la più importante.

Ci sono solo due dati che possono dare un’idea di quanto sia popolare un video caricato: il numero delle visualizzazioni e il numero di volte che è stato condiviso. Le visualizzazioni sono visibili a tutti mentre il numero dei repost è visibile solo a chi ha caricato il video (appare anche qualche volta sui video più popolari). Sotto questo punto di vista Firework sembra prendere la strada di Instagram che sta nascondendo dai profili il numero totale dei likes. Il numero dei followers è invece visibile a tutti.

Cos’è Firework Reveal

La differenza principale tra questa app e tutte le altre è un sistema proprietario chiamato Reveal (fino a quando Instagram ruberà anche questa idea). In poche parole al momento del caricamento dei video è possibile selezionare l’opzione Reveal e i video potranno essere visualizzati sia in orizzontale che in verticale “rivelando” appunto porzioni di schermo che in un formato o nell’altro sono nascoste. E’ probabilmente più facile vederlo di persona che spiegarlo e qui sotto trovi il video ufficiale.

La prima volta che ho visto questo sistema ho subito pensato che fosse veramente un’ottima idea! Non sono un fan dei video verticali e avere la possibilità di caricare un solo formato adatto a tutte e due gli orientamenti è davvero una bella cosa. Dopo averlo provato per un po’ devo dire però che ci sono alcune limitazioni tecniche da tenere presenti. Come puoi vedere dall’immagine sotto, per far funzionare questo sistema i programmatori hanno dovuto fare qualche compromesso.

reveal firework app

Una percentuale significante del video caricato non compare nè quando il dispositivo è in posizione orizzontale nè quando è in posizione verticale. Ovviamente è possibile compensare per la porzione mancante aggiungendo una cornice al video ma sarà visibile quando lo si ruota. Non è la fine del mondo e personalmente mi piace veramente molto questo sistema. Devi solo ricordare di editare il video in maniera tale che parti importanti (come per esempio testo e sottotitoli) non risultino troppo ai lati, perché verranno tagliati via.

Come creare video con Firework

firework app


Con Firework è possibile sia caricare video già creati (per il momento la risoluzione massima è 1920×1080) che utilizzare l’app per crearne di nuovi un po’ come si fa con TikTok. Le funzioni disponibili sono molte e col tempo sono sicuro che ne verranno aggiunte altre. Sono comunque tutte funzioni intuitive e non ci vorrà molto per prenderci la mano.
Se hai familiarità con TikTok non ci metterai molto a capire come fare.

Firework + Gemi app

gemi app


Gemi è un’app che permette di registrare video usando contemporaneamente la videocamera frontale e quella principale così da poter raccontare le proprie esperienze da entrambe le prospettive.
Al momento è disponibile solo per iOS (e comunque non per tutti i modelli di iPhone). I video vengono poi caricati sempre su Firework.

Firework vs TikTok

tiktok vs firework


E’ innegabile che le due app siano molto simili, soprattutto nel concetto. Entrambe offrono la possibilità di creare video piuttosto avanzati direttamente col cellulare. Le differenze principali sono la funzione Reveal, l’età media di chi utilizza le app (su TikTok ci sono molti più adolescenti mentre Firework cerca di puntare verso un pubblico leggermente più maturo) e la mancanza di commenti e likes su Fireworks. La lunghezza massima dei video caricabili su Firework al momento è di 30 secondi.

Considerazioni finali

Vale la pena usare Firework? Sinceramente ci sono aspetti che mi piacciono e altri che non mi entusiasmano molto ma tutto sommato è un app piacevole da usare. Pare che persino Google sia interessata ad acquisire Firework proprio per fare concorrenza a TikTok.

Pro

  • Mi piace il concetto dei video Reveal
  • Non ci sono “vanity metrics” come commenti e likes
  • Mi piace anche molto la possibilità di essere scelti come Creators ed essere pagati per caricare contenuti (il compenso varia in base a moltissimi fattori e può andare da pochi $ a decine di migliaia di $)
  • Ogni Brand Ambassador ha accesso ad un forum privato con cui mettersi in contatto con altri “colleghi” e ad un Creator Curator, ovvero una persona in carne ed ossa che lavora per Firework e che risponde alle tue email. E’ possibile persino programmare una videochiamata con chi ti sarà assegnato e riceverai consigli personalizzati su come migliorare i contenuti. Sinceramente questo è l’aspetto più positivo di tutti. Chiaramente per accedere a questi “benefici” devi essere scelto come Ambassador. Ma è la prima volta che un social network offre un servizio simile

Contro

  • Non c’è modo di interagire con altri contenuti se non ripostando altri video
  • Le visualizzazioni e i repost possono “esplodere” poco dopo aver postato il video oppure anche (inspiegabilmente) a settimane di distanza. Non c’è però molta correlazione tra numero di followers e visualizzazioni. Alcuni miei video hanno poche decine di visualizzazioni altri ne hanno migliaia e la stessa cosa vale per profili con migliaia di followers
  • La sezione Discover potrebbe essere migliorata

Qui puoi scaricare l’app. Una volta registrato e creato l’username puoi contattare l’assistenza per chiedere di essere inserito nel programma Brand Ambassador (a patto che tu abbia già un buon seguito su altre piattaforme) ed essere pagato per caricare i tuoi video.

Se ti piace l’idea di caricare foto e video su internet ed essere pagato non perderti questo articolo in cui spiego come fare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.