Vai al contenuto

Cosa vedere a Roma in due giorni

Viene spesso definita una delle città più belle al mondo. Scopri cosa vedere e cosa fare a Roma in due giorni.

Roma è una delle città più ricche di storia al mondo. Anche se non mi piace fare paragoni devo ammettere di aver sempre avuto un debole per questa città e si trova nella mia personale Top 3 delle città più belle che abbia mai visitato.
Con così tanta storia e così tanti monumenti da visitare è chiaro che 2 giorni non sono sufficienti per vedere tutto che meriterebbe una visita, ma spesso il tempo è limitato e si fa quello che si può.

Detto questo avendo anche solo 48 ore per visitare Roma è possibile vedere molto a patto di organizzarsi bene. I consigli che do in questo articolo sono per chi visita Roma per la prima volta, quindi includono tutte le attrazioni principali.

Se stai pensando di visitare Roma con i tuoi figli ti consiglio un articolo del magazine di Expedia Explore che sottolinea che cosa fare a Roma con i più piccoli. Qui invece trovi l’elenco dei migliori free walking tour (tour gratuiti) in Italia.

Ecco la mia personale lista su cosa puoi vedere a Roma in due giorni.

Prima di partire

via appia roma

Se il tempo è limitato un primo consiglio che mi sento di darti è quello di trovare un albergo in centro. E’ vero che i prezzi sono più alti ma almeno sfrutterai meglio il tempo. Fortunatamente quasi tutti i monumenti principali si trovano proprio nel centro e puoi tranquillamente muoverti a piedi. Se invece decidi di alloggiare un po’ fuori ricordati che i bus non sono per niente efficienti. Mi è capitato diverse volte di dover aspettare oltre 30 minuti per un bus, cosa mai successa in nessun’altra capitale Europea.

Cosa vedere a Roma in 2 giorni: 1° giorno

Vaticano

vaticano

La mattina del primo giorno (meglio partire presto così da vedere più cose) puoi dedicarla a una visita al Vaticano (il più piccolo stato al mondo). Non perderti una visita alla basilica di San Pietro. La visita non dovrebbe portarti via troppo tempo soprattutto se è un giorno settimanale e non c’è troppa coda per entrare nella chiesa.

Musei Vaticani

musei vaticani scala momo bramante

Probabilmente uno dei musei più belli al mondo, il suo punto forte è la cappella sistina (di fronte alla quale si rimane letteralmente estasiati) e la scala a doppia spirale elicoidale progettata dal Vercellese Giuseppe Momo. Ti consiglio di controllare i giorni di chiusura per evitare brutte sorprese.

Lungotevere

lungotevere

Uscendo dal Vaticano basta proseguire in direzione Castel Sant’Angelo per ritrovarsi sul Lungotevere. E’ il posto ideale per rilassarsi un po’ dopo la visita ai musei. Dai ponti sul tevere c’è una bella vista della città (soprattutto di sera) e nei dintorni puoi trovare molti ristoranti tra cui scegliere per pranzare. Se vuoi fare delle belle foto al tramonto, la vista migliore si ha dal ponte davanti alla Corte di Cassazione e sotto al ponte Sant’Angelo.

Piazza del Popolo e la Terrazza del Pincio

cosa vedere a roma in due giorni

Una volta attraversto il Tevere puoi dirigerti verso nord-est verso Piazza del Popolo e puoi andare nella vicina Terrazza del Pincio per avere una vista dall’alto di questo lato di Roma. Da Piazza del Popolo puoi proseguire a piedi in direzione sud-ovest.

Piazza di Spagna

piazza di spagna

Piazza di Spagna (nel Seicento piazza di Francia), con la scalinata di Trinità dei Monti, è una delle più famose piazze di Roma. Deve il suo nome al palazzo di Spagna, sede dell’ambasciata dello stato iberico presso la Santa Sede. La monumentale scalinata di 136 gradini, commissionata dal cardinale de Tencin, fu inaugurata da papa Benedetto XIII e venne realizzata per collegare l’ambasciata borbonica spagnola alla chiesa di Trinità dei Monti. Se sei stanco, la scalinata è il luogo ideale per riposarsi un po’.

Fontana di Trevi

fontana di trevi

Chi vede la Fontana di Trevi per la prima volta rimane spesso deluso perchè è molto più piccola di quanto ci si aspetterebbe. In realtà la fontana è grossa, è la piazza in cui si trova ed essere piccola. In ogni caso ci sarà moltissima gente. Molto probabilmente dovrai fare la coda per riuscire ad arrivare davanti alla fontana.

A questo punto, molto probabilmente sarà già pomeriggio inoltrato o sera. Se vuoi rilassarti un po’ ti consiglio di trovare un rooftop bar carino da cui godere della bella vista di Roma. Io sono stato all’Aleph Hotel. La terrazza non è molto grande ma è decisamente di classe. Inoltre i prezzi dei cocktail sono più che accettabili.

Cosa vedere a Roma in 2 giorni: 2° giorno

Piazza Navona

piazza navona

Un’altra delle piazze più famose della capitale. Piazza Navona, ai tempi dell’antica Roma, era lo Stadio di Domiziano e nel III secolo fu restaurato da Alessandro Severo. Era lungo 276 metri, largo 106 e poteva ospitare 30.000 spettatori. Anticamente la piazza era concava, si bloccavano le chiusure delle tre fontane e l’acqua usciva in modo da allagare la piazza.

Pantheon

pantheon

Costruito come tempio dedicato a tutte le divinità passate, presenti e future nel 27 a.C. da Marco Vipsanio Agrippa, genero di Augusto. All’inizio del VII secolo il Pantheon è stato convertito in basilica cristiana (con l’editto di Costantinopoli) chiamata Santa Maria della Rotonda, il che gli ha consentito di sopravvivere quasi integro alle spoliazioni inflitte dai papi agli edifici della Roma classica.

Altare della Patria – Vittoriano

altare della patria

Dopo essere stato nel Pantheon puoi proseguire lungo Via del Corso e vedrai subito la facciata frontale dell’Altare della Patria o Vittoriano. Fu costruito a partire dal 1885 e fu portato a compimento da re Vittorio Emanuele II di Savoia, a cui è infatti dedicato il monumento.

Fori Imperiali

fori imperiali

Per quel che mi riguarda, uno dei posti più belli di Roma, soprattutto al tramonto e durante l’ora blu. I Fori Imperiali costituiscono una serie di piazze monumentali edificate nel corso di un secolo e mezzo (tra il 46 a.C. e il 113 d.C.) nel cuore della città di Roma da parte degli imperatori.

Colosseo

colosseo

Il simbolo di Roma per eccellenza. Originariamente conosciuto come Amphitheatrum Flavium (Anfiteatro Flavio), è il più grande anfiteatro del mondo. poteva contenere fino a 75000 persone ed è il più importante anfiteatro romano che sia giunto fino a noi.

Questi erano alcune delle cose da fare e da vedere se hai solo due giorni da passare a Roma. Se hai ancora del tempo ho hai deciso di saltare qualche posto menzionato in questo articolo ti consiglio di visitare le Catacombe di San Callisto. La visita non dura molto (circa mezz’ora) ma ti consiglio di andarci se riesci. Consiglio anche questo tour gratuito di Roma.

Qui trovi le altre foto che ho scattato a Roma. Qui alcuni consigli di viaggio per visitare Roma spendendo poco.

2 commenti su “Cosa vedere a Roma in due giorni”

  1. Adoro le foto dei tuoi viaggi. Sei davvero una fonte d’ispirazione per me. Continua a postare. Grazie.

Rispondi a Fabio Nodari Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.