Vai al contenuto

Alla ricerca del Leopardo delle Nevi in Cina

Leggi il racconto di uno dei miei viaggi più incredibili, mentre assieme ad un altro fotografo siamo andati a cercare il Leopardo delle Nevi in Cina.

cina leopardo delle nevi

Negli ultimi anni ho viaggiato parecchio e visto luoghi incredibili, ma uno dei viaggi più belli che abbia mai fatto è stato in Cina tra le provincie del Qinghai e Sichuan. Come ho scritto spesso in questo blog, la Cina non è il primo posto che viene in mente quando si pensa alla natura e agli animali. A essere sinceri però, la Cina è un paese con paesaggi incredibili e con una varietà di animali quasi senza eguali.

Nel mio ultimo viaggio ero in missione per conto di Wild Wonders of China, un progetto che si occupa di fotografare il maggior numero possibile di specie animali in Cina. L’obbiettivo principale era quello di fotografare il raro Cervo dalle Labbra Bianche. Si tratta di una specie di cervo che vive solo nell’area del Tibet. Pare che pochissime persone ne abbiano mai fotografato uno.
Come vedrai il viaggio è stato a dir poco epico e ci ha portato a fotografare per la prima volta al mondo una scena di caccia.

Yushu – Qinghai

yushu qinghai

Il viaggio è iniziato con un volo da Chengdu, la capitale del Sichuan (non perderti questo articolo dove spiego cosa fare a Chengdu) a Yushu, nella provincia del Qinghai. Situata ad un’altezza di 3700 metri, questa città è circondata da paesaggi incredibili difficili da descrivere. La maggior parte delle persone che vivono nell’altopiano del Tibet e del Qinghai non parlano Cinese ma diversi dialetti di Tibetano, a seconda del luogo. Non ci sono molte cose da fare a Yushu se non una visita al più grande cumulo di Pietre Mani al mondo. La Pietra Mani è una pietra di forma generalmente appiattita, sulla quale sono iscritte sei sillabe mantra di Avalokiteshvara (Oṃ Maṇi Padme Hūṃ), come forma di preghiera nel Buddismo tibetano.

mani stones nel qinghai tibet

Ho passato diverso tempo in Cina e una cosa molto evidente è la totale assenza delle religioni nella vita dei Cinesi. Il Tibet è un mondo a parte anche in questo senso. Le persone sono molto credenti e lo si vede dal modo in cui vivono e dalle cose che fanno. Non è insolito vedere gruppi di pellegrini che percorrono a piedi la strada che li porterà a Lhasa, spesso impiegando diversi mesi. Alcuni fanno l’intero percorso inginocchiandosi ed ogni passo. E’ un pellegrinaggio vero e proprio fatto spesso in inverno quando le condizioni climatiche sono estreme.

monaci buddisti in tibet

Una cosa da ricordare è che in queste parti gli stranieri possono viaggiare anche senza guida (a differenza della provincia del Tibet), ma non sono comunque ben visti, a differenza del resto della Cina dove veniamo spesso trattati come VIP. Se ti capiterà di viaggiare da queste parti evita di nominare il Dalai Lama in pubblico (qui lo chimano Big D o His Holiness). Evita anche di portare sue foto, sia che si tratti di foto cartacee o sul cellulare. Probabilmente nessuno verrà a controllarti ma nel caso succeda potresti finire nei guai. Un mio amico è stato arrestato per questo motivo. Uomo avvisato…

Alla ricerca del Leopardo delle Nevi

yaks nel qinghai

Dopo aver lasciato Yushu ci siamo diretti in Sichuan versi alcune valli remote nell’altopiano, alla ricerca dei Cervi dalla Labbra Bianche. Il viaggio è stato abbastanza difficile. Ci siamo sempre trovati ad un’altezza compresa tra i 4000 e i 5000 metri. Il freddo era intenso e abbiamo fatto campeggio per tutto il tempo. Inoltre abbiamo avuto difficoltà con le autorità locali che per tre volte hanno cercato di cacciarci (riuscendoci la prima volta). Nelle valli più remote gli abitanti sono molto diffidenti e non ci siamo mai sentiti i benvenuti. Fortunatamente abbiamo raggiunto un compromesso con il governo locale che alla fine ci ha lasciato rimanere.
Abbiamo raggiunto lo scopo del viaggio, quello di fotografare i cervi, quasi immediatamente.

cervo dalle labbra bianche in cina
cervi in tibet

Il periodo in cui ho viaggiato era la stagione dell’accoppiamento, che è l’unico momento in cui i maschi e le femmine si incontrano. Durante il resto dell’anno vivono in luoghi separati.

L’obbiettivo successivo era il Leopardo delle Nevi, ben sapendo però che pochissime persone ne hanno mai visto uno dal vivo. La maggior parte delle foto e dei video vengono ripresi usando trappole fotografiche. Per farla breve da qui in poi il viaggio è diventato epico. Pochi giorni dopo il nostro arrivo abbiamo visto per la prima volta un Leopardo e una volta scoperto il suo territorio siamo tornati ogni giorno. L’abbiamo visto per 6 giorni di fila prima che sparisse per sempre nelle montagne. In realtà è andata ancora meglio di così. Abbiamo visto un tentativo di caccia in cui non è riuscito ad uccidere un esemplare di Blue Sheep.

Il giorno successivo siamo incredibilmente riusciti a fotografare il Leopardo mentre catturava una Blue Sheep. Ho poi scoperto che siamo stati i primi in assoluto a fotografare questa scena, come spiega questo articolo nel Nat Geo.

Non è stata una cattura facile. Dopo averla uccisa, il Leopardo ha iniziato a rotolare giù per la montagna a motivo dell pendenza per almeno 200 metri, trascinandosi la pecora.

leopardo delle nevi in cina

Alla fine, quasi esausto è riuscito a posizionarla su una roccia. Una volta catturata la preda, i Leopardi delle Nevi non la abbandonano per almeno 2 o 3 giorni fino a quando sono sazi.

Il giorno successivo, facendo attenzione a non spaventare il Leopardo ci siamo avvicinati un po’. Non ci sono parole per descrivere quello che si prova mentre si guarda faccia a faccia un Leopardo delle Nevi.
Non ho problemi ad ammettere che questa esperienza mi ha ripagato per tutti i sacrifici che ho fatto in vita mia per arrivare fino a questo punto.

leopardo delle nevi dove fotografarlo

Fotografare un Leopardo delle Nevi è un evento più unico che raro e questo ha fatto passare in secondo piano tutte le altre cose incredibili che abbiamo visto. Le vallate che abbiamo esplorato sono un vero e proprio paradiso. Tra le altre cose abbiamo visto diversi esemplari di: Gazzelle Tibetane, Gipeti, Lupi, Volpi, Cervi Muschiati, Aquile Dorate, Avvoltoi, Cervi dalla Labbra Bianche, Blue Sheep, Pecore Argali e molto altro.

Dove fotograre il Leopardo delle Nevi

Dove fotograre il Leopardo delle Nevi

Purtroppo il Leopardo delle Nevi è un animale molto diffidente e difficile da fotografare. La Cina è decisamente il posto migliore visto che la maggior parte degli esemplari (oggi stimati tra i 4000 e i 10000) vivono o passano parte della loro vita in questo paese. Il Leopardo ama i luoghi alti da cui può controllare il suo territorio. Il Sichuan è uno dei luoghi dove si hanno più possibilità di trovarlo. La stagione migliore è l’inverno. In estate fa troppo caldo, anche se le temperature superano di pochi gradi lo zero termico, e si nasconde nelle grotte.

Il suo territorio preferito sono zone rocciose dove può mimetizzarsi e tendere agguati alle sue prede. Un consiglio che do’ è quello di affidarsi a guide locali che conoscano le zone e che ne abbiano già avvistati. Io sono stato accompagnato dalla stessa persona che ha accompagnato la troupe della Walt Disney durante le riprese del documentario Born in China. Per ironia della sorte nonostante il loro budget milionario, nei due anni di riprese non sono mai riusciti a vedere un Leopardo a caccia (di animali selvatici).

Per concludere questo è un video in cui ho condensato alcune delle scene riprese in questo e altri viaggi in Cina. Buona visione.

Qui trovi la guida di viaggio per la Cina. Non dimenticare di procurarti una VPN prima di partire. Qui altre foto che ho scatto in Qinghai. Qui un articolo sullo Xinjiang, il Far West della Cina e qui la mia guida di viaggio al Tibet.

2 commenti su “Alla ricerca del Leopardo delle Nevi in Cina”

  1. Racconto avvincente. le foto sono stupende.

Rispondi a mario Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.